Avedisco Holiday Dream Club
Agenzia Viaggi Manhattan Travel

Holiday Dream S.r.l. P.IVA - C.F. 03820530248 - Rea VR-402112 
Capitale interamente versato 50.000€

Organizzazione Tecnica by Manhattan Travel

Tel . 0459231431 - informazione@hdclub.it

Fondo Garanzia Viaggi

Rodrigo vola a Jerez, Rossi cresce

Continua la fase di rifinitura per la stagione 2019 con i piloti delTeam Kommerling Gresini Moto3 che hanno completato oggi una due giorni di test privati sul tracciato di Jerez de la Frontera.

Sia Gabriel Rodrigo che Riccardo Rossi hanno concentrato il lavoro sulla ciclistica, girando tanto in assetto da gara e con gomme usate con l’obiettivo di trovare ancora più feeling con le Honda numero 19 e 54.

 

 


 
In particolare il pilota argentino è stato capace già nella prima giornata di far segnare un tempo molto interessante di 1’47.2, tra i migliori (Se non il migliore di giornata, ma varie moto non montavano trasponder). Anche Rossi ha fatto registrare buoni tempi fermandosi ad un secondo netto dal suo compagno di squadra e dimostrando importanti progressi rispetto a Valencia.
 
L’attività nel day2 è iniziata intorno alle 12:00, con Rodrigo e Rossi che però non hanno girato tantissimo a causa del forte vento che ha caratterizzato il pomeriggio.
 
Ora tutti a Faenza per la presentazione ufficiale del Team Kommerling Gresini Moto3 che potrete anche seguire su facebook sul canale GresiniRacing (giovedì 14 febbraio a partire dalle 11:30) e poi nuovamente a Jerez e Losail per gli ultimi due test stagionali prima dell’esordio in Qatar.

GABRIEL RODRIGO #19
“Un altro test abbastanza positivo. Abbiamo confermato le buone sensazioni di Valencia e abbiamo lavorato tanto con le mappature del freno motore e siamo migliorati tanto nella maniera di girare la moto. Peccato il vento forte nella giornata di oggi che non ci ha permesso di stare in pista quanto avremmo voluto. Ci siamo concentrati sul ritmo con gomme usate e ora vediamo di ripeterci negli IRTA della prossima settimana”.

RICCARDO ROSSI #54
“Sono soddisfatto perché rispetto a Valencia mi sono sentito meglio in sella alla moto. Abbiamo lavorato ancora tanto su di me e sullo stile di guida più adeguato con questa Honda e devo dire che lascio Jerez con un sapore più dolce rispetto ai test della scorsa settimana dove avrei voluto fare di più. Ci siamo concentrati ancora sulla staccata e stiamo provando ad entrare meglio in curva dove io ritardo ancora troppo la frenata”.

Please reload

Post in evidenza

Il video della festa di Natale!

24/12/2018

1/5
Please reload

Post recenti

November 1, 2019

Please reload

Archivio